News

Home / Archive by category "News"
VACANZE ESTIVE – CHIUSURA DELLA SCUOLA

VACANZE ESTIVE – CHIUSURA DELLA SCUOLA

Si comunica che la scuola sarà chiusa dal 4 al 29 agosto 2017.

La segreteria riaprirà al servizio al pubblico da mercoledì 30 agosto, con orario 9,00-17,00.

Buone vacanze!

RISULTATI ESAMI DI STATO 2017

RISULTATI ESAMI DI STATO 2017

Congratulazioni a studenti e professori delle due quinte che hanno oggi concluso le prove di maturità dell’anno scolastico 2016/17!

Ecco le cifre di quest’anno:

  • 53 candidati
  • 100% promossi all’esame
  • 4 studenti con valutazione massima 100/100

Arrivederci a settembre e in bocca al lupo per i nostri “maturi” per un futuro di successo e di belle avventure, con il Vittoria nel cuore!

MATURITÀ

MATURITÀ

In bocca al lupo agli studenti delle due quinte che hanno iniziato l’Esame di Stato.

IMG_4670

Partita maturandi-professori

Partita maturandi-professori

Lunedì 12 giugno, si è svolta l’ormai mitica partita tra gli allievi maturandi del Liceo Vittoria e i loro professori… la gara combattuta fino alla fine ha visti impegnati i prof. Afrito, Rostagno, Serra, Pazzi, Ghisu, Vota (inarrestabile nonostante la raggiunta pensione), Debenedetti, Cantoni, Orlandi, con il supporto di Pablo Debenedetti Jr, Daniele Ridolfi e dell’ex studente Lorenzo Callà, i quali hanno dato filo da torcere ai giovani rampanti di quinta tra cui si sono distinti Zamariola, autore di una tripletta, e Pratis che ha salvato la porta in ben più di un’occasione. Con l’impeccabile arbitraggio di prof. Frati il risultato finale di 4 a 2 premia la giovinezza a discapito della saggezza… almeno nello sport!

Festa di conclusione dell’anno scolastico

Festa di conclusione dell’anno scolastico

Martedì 6 giugno 2017 alle ore 20:30 si svolgerà, presso il Teatro Ragazzi e Giovani di Torino, la festa di conclusione dell’anno scolastico.

L’evento è curato dalla Prof.ssa Nicosia, che ha durante tutto l’anno coordinato il Laboratorio di Espressione artistica e comunicativa della scuola – teatro, scenografia e sceneggiatura – e prevede la messa in scena di  “Non smettere di guardare il cielo”.

Si tratta di una storia, liberamente tratta dalla pièce “Copenhagen” di Michael Frayn, che racconta le vicende di un gruppo di adolescenti che si trovano catapultati in un terribile evento di cronaca contemporanea: l’esplosione di una bomba. Nasce da questa premessa uno spettacolo “esplosivo”, grazie al quale potrete compiere un viaggio tra guerra, conflitti, equivoci, pregiudizi  e bombe atomiche e al contempo vivere la paura ma anche l’ingegnosità e le speranze dei ragazzi.

Ingresso è a offerta libera. I fondi raccolti saranno devoluti al Sermig.

GITA PRESSO L’ACQUARIO DI GENOVA (1 EUROPEO)

GITA PRESSO L’ACQUARIO DI GENOVA (1 EUROPEO)

La classe I Europeo, dopo aver completato il programma di chimica e scienze della Terra, ieri, 7 giugno, ha partecipato ad un’uscita organizzata presso l’acquario di Genova con l’intento di mettere in pratica le nozioni apprese durante le lezioni teoriche svolte in classe.

L’acquario di Genova è la più ricca esposizione di biodiversità acquatica in Europa: 70 vasche, più di 12.000 esemplari di quasi 400 specie provenienti da tutti i mari del mondo.
La giornata si è svolta in un clima di grande allegria e i ragazzi erano entusiasti di vedere con i loro occhi ciò che hanno studiato: una guida esperta, una biologa marina, ci ha introdotti alle meraviglie del mondo marino, particolare attenzione sulle bellezze nostrane. Da mondo animale a vegetale, è stato un viaggio ricco di dettagli, curiosità e novità interessanti. Un gruppo di studenti ha espresso il desiderio di visitare la Sala Abissi dove, grazie alla realtà virtuale dei visori Samsung GearVR, hanno potuto scoprire le creature degli abissi. Abbiamo avuto la fortuna di vedere il nuovo arrivato, un cucciolo di foca monaca mediterranea e lamantini, entrambe specie ormai a rischio di estinzione. 4 vasche a cielo aperto per ammirare i delfini (tursiopi) ed i grandi predatori del mare, diverse specie di squali.

L’Acquario di Genova è l’unica struttura in Europa ad ospitare le specie marine antartiche, abbiamo analizzato i diversi comportamenti dei pinguini e la guida ci ha spiegato che grazie all’inanellamento è possibile distinguere i diversi esemplari.

Una gita di 3/4 ore per scoprire cosa di bello ed emozionante si trovi nel nostro territorio; la giornata si è conclusa con una passeggiata nel porto per ammirare barche d’epoca e l’ex cotonificio ora sito ufficiale della Cultura della Regione Liguria.

Incontro con lo scrittore: Luca Bianchini

Incontro con lo scrittore: Luca Bianchini

Gli studenti del Vittoria incontrano Luca Bianchini

5 Giugno 2017: la mattinata di pioggia viene rischiarata dalla prorompente loquacità di Luca Bianchini, prolifico e noto scrittore torinese, che viene a incontrare le classi I,II e III del nostro liceo.

In un clima allegro e partecipativo si parla di gioventù, di adolescenza, di scuola e di amore, insomma di tutti gli ingredienti del libro “Nessuno come noi”. In maniera istrionica e familiare lo scrittore fa compiere un balzo nel tempo ai suoi giovani ascoltatori portandoli indietro di trent’anni e immergendoli nel mondo del liceo ai tempi dei loro genitori; tra una battuta e una spiegazione seria, Bianchini intervista il suo pubblico e lo coinvolge e i ragazzi possono quindi rendersi conto che il mestiere di scrivere può essere svolto da persone vere,con le quali chiacchierare e confrontarsi: il mondo della lettura diventa più palpabile e vicino alla loro realtà,qualcosa a cui potersi avvicinare senza sentirsi estranei : al termine dell’incontro,non a caso, molti sono gli studenti che chiedono e ottengono un selfie con l’autore … chissà che a qualcuno non sia anche venuta voglia di leggere?

Viaggio nell’opera di Primo Levi

Viaggio nell’opera di Primo Levi

Una lezione tenuta dal prof. Walter Barberis, docente di Storia all’Università degli Studi di Torino e presidente della Giulio Einaudi Editore.

Nel trentennale della morte dello scrittore, venerdì 26 maggio, gli studenti delle Classi Quinte del Liceo Linguistico e della I IB dell’Internazionale hanno potuto seguire, tramite la spiegazione del prof. Barberis, il filo delle riflessioni sull’esperienza della shoah da “Se questo è un uomo” fino a “I sommersi e i salvati”, ultimo lavoro dell’autore torinese. Fra le principali tematiche affrontate, l’attenzione si è focalizzata su argomenti assolutamente attuali come la relazione memoria-storia, la definizione della “zona grigia”, cosa sia un intellettuale e in che modo reagisca alla vita nel Lager – riportando il dibattito di Primo Levi con Jean Amery sulla dignità e sul ruolo della cultura – la violenza inutile, la comunicazione come speranza di vita. Per trarre dal passato lezioni che possono applicarsi anche a noi.

AL SALONE DEL LIBRO SI PARLA DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

AL SALONE DEL LIBRO SI PARLA DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

«Un’opportunità per conoscere più da vicino il mondo dell’editoria, utile anche per l’orientamento universitario». Sono questi i traguardi raggiunti dagli allievi della Quarta CD del Liceo Linguistico che giovedì 18 maggio hanno presentato al Salone del Libro il risultato del progetto di Alternanza Scuola Lavoro appena concluso. Si tratta di un vademecum per guidare cittadini e altri studenti alla scoperta dell’indotto della carta stampata, dal titolo: “Il libro e i suoi mestieri”. Realizzato in collaborazione con l’Associazione “Amico Libro Onlus”, presieduta dalla prof.ssa Ausilia Ferraris, il percorso è stato illustrato nella Sala Argento della Regione Piemonte al Lingotto, di fronte agli studenti di altre scuole e ai dirigenti del Miur che hanno predisposto le linee guida per l’Alternanza Scuola Lavoro. Al termine della relazione sull’attività svolta, è stato letto l’affettuoso messaggio di saluto inviato alla classe da Gianni Chiostri, noto vignettista e illustratore de La Stampa, uno dei numerosi esperti di alto profilo coinvolti nell’iniziativa.

Pronti per il dibattito sull’Europa

Pronti per il dibattito sull’Europa

Gli studenti della prima A hanno ricevuto i complimenti dei relatori che hanno parlato dell’Europa e dei suoi problemi nello stand dell’Università di Torino, durante uno degli eventi d’apertura del Salone del libro. Complimenti meritatissimi per la loro attenzione, il loro interesse e l’acume delle risposte e delle domande. Si è parlato del Libro Bianco sul futuro dell’Europa e dei 5 scenari tra cui i 27 dell’UE dovranno scegliere: “Avanti così”, “Solo mercato unico”, “ Chi vuole di più fa di più” , “ Fare meno in modo più efficiente”, “ Fare molto di più insieme”. Alla domanda: “ Quale futuro immaginate per l’Europa?”, è stata molto apprezzata la risposta di Martina: Solo se il motto dell’Europa “Uniti nella diversità” si realizzerà davvero , c’è speranza per il futuro dell’ UE. Dovremmo tutti imparare ad essere più solidali e ad apprezzare le nostre diversità. Antonio rileva, invece la mancanza di solidarietà nella gestione degli immigrati e riferisce l’osservazione di Frattini sulla carenza di leadership nell’Unione Europea, mentre Filippo è pessimista, intravvede un futuro poco roseo e ritiene che altri Paesi europei seguiranno l’esempio del Regno Unito . Alcuni fanno presente che “ la Carta Europea dei Diritti” è una Costituzione a metà e che senza una Costituzione europea comune il processo d’integrazione non si può compiere positivamente.