WALKING, OBSERVING AND STUDYING IN THE PARK

Home / News / WALKING, OBSERVING AND STUDYING IN THE PARK
WALKING, OBSERVING AND STUDYING IN THE PARK

Durante la prima settimana di scuola i “primini” del Liceo hanno avuto l’occasione di conoscersi e fare amicizia non solo in classe ma soprattutto attraverso la partecipazione a tre giornate di escursione naturalistica. Le più importanti finalità di questo progetto sono: dare la possibilità agli studenti di scoprire le bellezze del nostro territorio, iniziare a conoscersi e a stringere nuove amicizie e, per ultimo ma non meno importante, incuriosirsi sul mondo delle Scienze, utilizzando anche qualche termine in inglese. L’attività è stata progettata e realizzata dall’insegnante di Scienze, prof.ssa Carlotta Piazza, con la collaborazione di alcuni esperti dell’Ente Parchi Torino.

La meta del primo giorno è stata raggiunta con la storica tranvia a dentiera “Sassi – Superga”, una salita lenta, quasi a passo d’uomo, che offre la possibilità di ammirare un panorama mozzafiato. I ragazzi hanno poi affrontato una camminata di circa un’ora lungo la strada panoramica, tra i boschi della collina di Torino per valutare le differenze di vegetazione tra lato Nord e Sud. Divisi in gruppi, con l’ausilio di manuali, cartine geografiche e bussole, hanno dovuto riconoscere alcune delle piante presenti e capire come orientarsi. Hanno osservato una particolare specie di pianta (Quercus crenata) di cui esistono solo 5 esemplari in Piemonte. Lungo il percorso si sono anche analizzati e riconosciuti alcuni affioramenti geologici.

Durante la seconda uscita si è osservato come viene gestito il Po in città e si è confrontato lo stesso fiume in una zona più lontana dal centro urbano, nel Parco del Meisino. I ragazzi hanno provato a riconoscere i ciottoli e i principali macroinvertebrati indicatori della qualità dell’ acqua e hanno esaminato le principali caratteristiche del fiume. Sulle sponde c’è stata la possibilità di fare bird watching, valutare l’abbondanza degli uccelli migratori e, presso l’isolone Bertolla, si è notata la garzaia.

L’ultima giornata si è svolta lungo un itinerario dal parco delle Vallere, alla confluenza del fiume Po con il torrente Sangone, al più noto e antico parco della nostra città,il Valentino, famoso per le essenze arboree storiche ed ornamentali. Gli studenti sono stati guidati alla valutazione delle specie autoctone e delle specie introdotte dall’uomo nel nostro ambiente. La camminata lungo il Po ha stimolato le osservazioni su come l’uomo abbia cambiato e stia cambiando l’aspetto dei tratti fluviali/naturali. I ragazzi, divisi in gruppi, hanno partecipato a diversi giochi di educazione ambientale finalizzati all’osservazione ed alla sensibilizzazione.

Alla fine dell’esperienza, durante la quale i ragazzi hanno dovuto collaborare, osservare, esporre insieme e, in alcune attività, anche fidarsi del compagno, i rapporti del gruppo si sono rafforzati e sono state gettate le basi per lavorare in modo amichevole e proficuo per tutti. Con lo stesso spirito di collaborazione e solidarietà gli studenti dovranno realizzare in classe una serie di cartelloni in italiano e in inglese illustrativi delle attività scientifiche svolte.