Gli studenti della IV A a confronto con le Banche centrali europee

Home / News / Gli studenti della IV A a confronto con le Banche centrali europee

Firenze, 22 novembre 2018

“L’ Italia ha messo da parte l’Europa o l’Europa ha messo da parte l’Italia?”. Questa la domanda di Alessandro Libri, IVA ai quattro governatori delle Banche centrali europee, saliti sul palco del cinema-teatro Odeon di Firenze per parlare con circa mille ragazzi da tutta Italia. L’appuntamento coincide con il lancio dell’edizione 2018-19 del progetto di educazione economico-finanziaria “Young Factor”, ovvero come parlare di economia con i giovani. Un’ iniziativa dell’Osservatorio Giovani-Editori, che con il suo presidente Andrea Ceccherini ha invitato, a colloquiare con gli studenti, il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, Klaas Knot, Presidente Banca d’Olanda, Jens Weidmann, Presidente Deutsche Bundesbank e Luis M. Linde, Governatore dal 2012 al giugno 2018 della Banca di Spagna. Moderatore l’editorialista del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli. “ Come vi spiegate – chiede Alessandro – che l’Italia sia stata fino a poco tempo fa uno dei Paesi più euroentusiasti mentre attualmente la maggioranza di governo sostiene politiche euroscettiche?” Risponde Visco, citando i recenti dati di un’inchiesta del Corriere della sera: “In Italia la fiducia nell’euro è aumentata di 12 punti rispetto allo scorso anno, siamo più o meno ai livelli della Francia. La stessa gente che ha mandato al governo due partiti euroscettici e populisti, perennemente in polemica con Bruxelles, non è più così scettica, questo significa che si sta cominciando a capire i benefici nell’avere una moneta comune”. Si è parlato di vento antieuropeista ma anche di molto altro con gli studenti, che hanno posto tante domande dalla platea: l’economia europea, l’inflazione, l’impatto delle nuove tecnologie sui mercati, l’ipotesi di un’uscita dell’Italia dall’Europa. Su questo tema Ignazio Visco ha affermato: “I costi dell’uscita di un Paese dall’Unione Europea sono enormi: le difficoltà del Regno Unito con il resto dell’Unione Europea mostrano quanto incidano i costi reali sull’economia reale, soprattutto in termini di tariffe dei beni importati ed esportati”. La risposta di Visco a Alessandro Libri, ripreso nel video che pubblichiamo più oltre, è rimbalzata su molti quotidiani italiani: https://cronachedi.it/2018/11/22/101296/ http://www.ilgiornale.it/news/politica/visco-bruxelles-non-ci-sono-burocrati-nemici-popolo-1606166.html https://www.corriere.it/economia/18_novembre_23/visco-bruxelles-non-ci-sono-burocrati-nemici-popolo-0a37b590-eeae-11e8-862e-eefe03127c3f.shtml https://www.lanazione.it/firenze/economia/andrea-ceccherini-osservatorio-giovani-editori-1.4307764

Per ritemprarsi dalle fatiche “economicopolitiche” la IV A , accompagnata dai proff. Rostagno e Siclari, ha dedicato la seconda giornata a Firenze a rilassanti passeggiate lungarno e alle imperdibili attrazioni di una delle città d’arte più belle del mondo.

OPEN DAY

15 dicembre 2018 19 gennaio 2019