Author: vittoria

Home / Articles posted by vittoria
La settimana alternativa presentata da “Vittoria news five minutes”

La settimana alternativa presentata da “Vittoria news five minutes”

Benvenuti a un’ edizione straordinaria di “Vittoria News Five Minutes”, che potrete apprezzare guardando il video che pubblichiamo. Un’edizione speciale per presentarvi le attività della settimana alternativa, organizzate dal comitato studenti per l’autogestione, in collaborazione con la scuola e con il nostro video maker, Lorenzo Brosan. Vedrete immagini e video dedicati alle passeggiate alla scoperta della Torino Romana e Medievale, alla memoria degli olocausti di ieri e di oggi, a spettacoli di musica celtica e di musica rap e a lezioni di hip hop. E ancora, anticipando le raccomandazioni del Papa per l’educazione sessuale nelle scuole, gli incontri con il virologo e con le psicologhe sulle affettività connesse, il torneo di calcetto, l’intervento “ Il fisco a scuola” e “ No al bullismo e al cyber bullismo”, a cura della polizia postale. E non manca un servizio speciale da Roma, dove la IV CD ha esplorato le bellezze della città eterna e partecipato a un laboratorio scientifico.

Bravi gli organizzatori, gli esperti interni ed esterni e i musicisti. E bravissimi gli studenti che hanno partecipato con grande entusiasmo. Un grazie speciale all’Associazione Musicale Alchimea che ha tenuto, per noi del Vittoria, una bellissima lezione concerto al cinema Ambrosio e che ci ha concesso l’utilizzo delle sue musiche: http://www.alchimea.it/ Godetevi le immagini e la magnifica colonna sonora!

Viaggio a Roma tra Arte e Scienza alla ricerca della Bellezza

Viaggio a Roma tra Arte e Scienza alla ricerca della Bellezza

La classe IV CD, accompagnata dai professori Banti e Sanesi, si è recata in viaggio di istruzione a Roma dal 31/ 01 al 2/02.

Protagonisti del viaggio sono stati i capolavori del Barocco Romano e dei Musei Vaticani, ma non sono mancati momenti di approfondimento scientifico, con la visita al Museo del Dipartimento di Fisica dell’Università La Sapienza e l’attività di laboratorio didattico svolta insieme alla classe seconda dell’IISS “J. Von Neumann” di Roma.

Le condizioni meteorologiche, purtroppo non sempre clementi, non hanno inficiato la buona riuscita del viaggio – studio nella città eterna!

Un minuto di silenzio per le vittime del Mar Mediterraneo

Un minuto di silenzio per le vittime del Mar Mediterraneo

La scorsa settimana 170 persone sono scomparse in due distinti naufragi, uno nel tratto di Mar Mediterraneo compreso tra la Libia e l’Italia e l’altro in quello al largo del Marocco, nel probabile tentativo di raggiungere le coste del nostro continente. Da ottobre 2013 a dicembre 2018 oltre 18 mila persone migranti sono morte nel Mediterraneo perché coinvolte in naufragi.

In questa settimana, che peraltro segue la Giornata della Memoria e in cui gli studenti sono coinvolti assieme ai docenti in attività di didattica alternativa, abbiamo aderito alla proposta dei nostri rappresentanti degli studenti, istituendo un minuto di silenzio per commemorare tutte le vittime delle migrazioni.

Mercoledì 30 Gennaio alle ore 10:00 è suonata la campanella a indicare l’inizio della commemorazione, al suono della seconda campanella le attività sono riprese secondo la consueta programmazione. Tutti gli studenti, i docenti ed il personale della Scuola hanno partecipato.

Nel mese della “memoria” la storia si fa anche visitando i luoghi

Nel mese della “memoria” la storia si fa anche visitando i luoghi

Giovedì 17 gennaio gli studenti della classe 5A e 5 CD hanno partecipato ad un’uscita didattica nella città di Torino accompagnati dalle prof. sse González, Aghemo e Martinelli. I ragazzi hanno visitato alcuni luoghi di particolare interesse storico per l’ approfondimento di alcuni importanti aspetti del fascismo e del franchismo, guidati da una docente di lingua spagnola del Centro Cultural Español di Torino, prof. ssa Pilar García, specialista in storia contemporanea. La docente ha accompagnato gli allievi per le vie della città, sostando presso alcuni edifici appartenenti al periodo fascista, come palazzo Campana, e ne ha illustrato le caratteristiche, attraverso una riflessione volta a porre in evidenza le differenze che intercorrono tra fascismo e franchismo dal punto di vista storico, politico ed architettonico.

La passeggiata si è conclusa con una breve sosta davanti al museo della Resistenza.

Festa di Natale all’insegna della solidarietà e una bellissima sorpresa

Festa di Natale all’insegna della solidarietà e una bellissima sorpresa

21 dicembre 2018

Cominciamo dalla sorpresa: gli studenti più meritevoli del penultimo anno prima del diploma (Liceo e IB) riceveranno dal Vittoria una borsa di studio per visitare, durante l’estate, la scuola ostello di Msolva Ujamaa, in Tanzania, a cui è stato devoluto il ricavato del mercatino di beneficenza organizzato dal Vittoria per l’Associazione No Profit “Find the Cure”. Lo ha annunciato, durante la festa di Natale di questa mattina, la preside Marcella Bodo, orgogliosa per l’impegno e la serietà con cui gli studenti hanno organizzato, gestito e portato al successo il mercatino natalizio per “Find the Cure”, che, dal 2006, utilizzando interamente i fondi delle donazioni ricevute, realizza scuole, orfanotrofi, dispensari, pozzi, mense e supporta programmi in campo educativo e sanitario in India , in Centroamerica e soprattutto in Africa. Due volontarie di questa associazione, le dottoresse Esther Ruggiero e Emanuela Pagano ci hanno mostrato immagini e video dei bambini di Msolva Ujamaa che, grazie anche al nostro aiuto, potranno frequentare la scuola ed essere ospitati in ostello. E ci hanno letto le toccanti parole di alcuni volontari di “ Find the cure” sulle loro esperienze con questi bambini. I rappresentanti d’ Istituto hanno consegnato la cifra raccolta e ricevuto gli applausi dei professori e dei compagni per il loro lavoro di perfetto coordinamento. Ma la cosa, forse, più bella, sono state le parole di Martina e Matteo che, con una saggezza non da adolescenti ma da “guru indiano”, hanno esortato i presenti a non lamentarsi per ogni sciocchezza e a essere felici di quanto si ha, guardando sempre alle vere, grandi sofferenze e miserie e cercando di essere solidali non a parole ma nei fatti…..

Bravissimi ragazzi, questa volta la lezione l’avete fatta voi e in modo magnifico. Tanti auguri!

Nasce “Vittorianews five minutes”, il telegiornale del Liceo Vittoria

Nasce “Vittorianews five minutes”, il telegiornale del Liceo Vittoria

Start up creata da una quarantina di studenti della prima quadriennale, della seconda A e della quarta A, con la regia di un ex allievo, Lorenzo Brosan e il coordinamento della prof.ssa Silvia Campagnoli, in collaborazione con “ Il Quotidiano in classe” e Sky Academy. Presentiamo tre “servizi speciali”: il primo dedicato alle fake news di cui si è parlato a Milano durante l’incontro “ Inspire a generation”, il secondo sul dialogo tra Laurene Poweel Jobs e un migliaio di studenti da tutta Italia al teatro Odeon di Firenze, il terzo, sempre a Firenze, nell’ambito del progetto di educazione economico-finanziaria “ Young Factor”. Trovate 15 minuti tra un festeggiamento e l’altro per guardarvi i tre servizi speciali …… con i migliori auguri della Redazione di Vittorianews five minutes!

 

 

 

Olimpiadi di Matematica e Fisica: Gli studenti eccellenti

Olimpiadi di Matematica e Fisica: Gli studenti eccellenti

Pubblichiamo con i complimenti di tutti noi del Vittoria i lusinghieri risultati ottenuti dai nostri studenti nella prima fase delle Olimpiadi di Matematica e Fisica  coordinate dai proff. Genovese, Banti e Ghisu.

Olimpiadi di matematica

Triennio:

  1. Tasca (41)
  2. Bianco (39)

Biennio:

  1. Danna (43)
  2. Marinello Federica (41)

Olimpiadi di fisica

  1. Parato
  2. Gaifami
  3. Cursio
Successo degli studenti del Vittoria alla campestre studentesca

Successo degli studenti del Vittoria alla campestre studentesca

Venerdì 7 dicembre una rappresentanza degli alunni del Vittoria ha partecipato alla manifestazione comunale di corsa campestre svoltasi al Parco della Pellerina. i ragazzi della categoria Juniores maschile si sono classificati alla fase provinciale che si svolgerà il 18/12/2018. I primi 5 classificati prenderanno parte alla seconda fase. Hanno partecipato: Categoria Allievi: Casetta Alberto, Zenerdin Edoardo, Pirlo Nicolò, Vitali Mattia, Gariglio Filippo, Torrero Carlo. Categoria Allieve: Caforio Gaia, Pisanti Marcella, Maccioni Alessandra, Moniaci Martina, Volpe Arianna. Categoria Juniores F: Gugliermetto Gaia. Categoria Juniores M: Francia Giovanni, Serra Leonardo, Gaetani Giulio, Sorano Alessio, Folchitto Jacopo, Vigo Edoardo, Libri Alessandro. Il Liceo Vittoria si è classificato XII sui 22 istituti che han partecipato alla manifestazione. Ottimo risultato!

Gli studenti della IV A a confronto con le Banche centrali europee

Gli studenti della IV A a confronto con le Banche centrali europee

Firenze, 22 novembre 2018

“L’ Italia ha messo da parte l’Europa o l’Europa ha messo da parte l’Italia?”. Questa la domanda di Alessandro Libri, IVA ai quattro governatori delle Banche centrali europee, saliti sul palco del cinema-teatro Odeon di Firenze per parlare con circa mille ragazzi da tutta Italia. L’appuntamento coincide con il lancio dell’edizione 2018-19 del progetto di educazione economico-finanziaria “Young Factor”, ovvero come parlare di economia con i giovani. Un’ iniziativa dell’Osservatorio Giovani-Editori, che con il suo presidente Andrea Ceccherini ha invitato, a colloquiare con gli studenti, il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, Klaas Knot, Presidente Banca d’Olanda, Jens Weidmann, Presidente Deutsche Bundesbank e Luis M. Linde, Governatore dal 2012 al giugno 2018 della Banca di Spagna. Moderatore l’editorialista del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli. “ Come vi spiegate – chiede Alessandro – che l’Italia sia stata fino a poco tempo fa uno dei Paesi più euroentusiasti mentre attualmente la maggioranza di governo sostiene politiche euroscettiche?” Risponde Visco, citando i recenti dati di un’inchiesta del Corriere della sera: “In Italia la fiducia nell’euro è aumentata di 12 punti rispetto allo scorso anno, siamo più o meno ai livelli della Francia. La stessa gente che ha mandato al governo due partiti euroscettici e populisti, perennemente in polemica con Bruxelles, non è più così scettica, questo significa che si sta cominciando a capire i benefici nell’avere una moneta comune”. Si è parlato di vento antieuropeista ma anche di molto altro con gli studenti, che hanno posto tante domande dalla platea: l’economia europea, l’inflazione, l’impatto delle nuove tecnologie sui mercati, l’ipotesi di un’uscita dell’Italia dall’Europa. Su questo tema Ignazio Visco ha affermato: “I costi dell’uscita di un Paese dall’Unione Europea sono enormi: le difficoltà del Regno Unito con il resto dell’Unione Europea mostrano quanto incidano i costi reali sull’economia reale, soprattutto in termini di tariffe dei beni importati ed esportati”. La risposta di Visco a Alessandro Libri, ripreso nel video che pubblichiamo più oltre, è rimbalzata su molti quotidiani italiani: https://cronachedi.it/2018/11/22/101296/ http://www.ilgiornale.it/news/politica/visco-bruxelles-non-ci-sono-burocrati-nemici-popolo-1606166.html https://www.corriere.it/economia/18_novembre_23/visco-bruxelles-non-ci-sono-burocrati-nemici-popolo-0a37b590-eeae-11e8-862e-eefe03127c3f.shtml https://www.lanazione.it/firenze/economia/andrea-ceccherini-osservatorio-giovani-editori-1.4307764

Per ritemprarsi dalle fatiche “economicopolitiche” la IV A , accompagnata dai proff. Rostagno e Siclari, ha dedicato la seconda giornata a Firenze a rilassanti passeggiate lungarno e alle imperdibili attrazioni di una delle città d’arte più belle del mondo.

A Firenze laboratori speciali di democrazia e di arte per la seconda AD

A Firenze laboratori speciali di democrazia e di arte per la seconda AD

Firenze, 8 novembre 2018 – Erano circa 800 gli studenti da tutta Italia riuniti al teatro Odeon per partecipare all’incontro con Laurene Powell, vedova di Steve Jobs, fondatrice di Emerson Collective, un’organizzazione statunitense che sostiene le politiche in materia di istruzione, giustizia sociale, riforme sull’ immigrazione e conservazione dell’ambiente.

La domanda degli studenti della seconda AD è tra le prime ad aprire il dibattito con la signora Powell Jobs, ospite d’eccezione dell’ Osservatorio Permanente Giovani-Editori: “Che cosa pensa signora Jobs dell’intenzione di abolire lo ius soli negli Stati Uniti (il diritto di cittadinanza per tutte le persone nate negli USA), recentemente manifestata dal Presidente Trump?” chiede Marta Montero, 2 A, portavoce di una questione discussa in classe anche a proposito della situazione italiana sul diritto di cittadinanza. La risposta della Jobs ripercorre quello che è stato il cuore dell’intervista appena rilasciata a Maria Latella: “Mi congratulo per la maturità di una domanda che non ci si aspetterebbe da dei teenagers. Il presidente (Donald Trump) usa la paura per spaventare le persone, per dividere, per alzare muri all’immigrazione, per far sì che il suo elettorato lo voti. Io sono figlia di Irlandesi immigrati e se non ci fosse stato lo ius soli certo non avrei potuto realizzare i miei progetti e i miei sogni. Se lo ius soli dovesse essere abolito ci saranno imponenti manifestazioni cui di certo parteciperò…. Credo che tutti gli studenti qui oggi debbano pensare a loro stessi come a un faro di luce: dovete pensare di essere il centro che deve attirare altre persone per realizzare una società più giusta. Voi avete il beneficio di essere in un progetto: “Il Quotidiano in classe”che vorrei importare negli USA, perché i nostri studenti avrebbero bisogno di un programma scolastico che aiuti ad avere una mente critica, a capire quelli che sono i fatti e quelle che sono falsa propaganda e fake news e a smascherarle“.                                

L’incontro con Laurene Powell Jobs si inserisce nell’ambito dei ‘Nuovi Incontri per il Futuro’, ciclo di appuntamenti pubblici dell’ Osservatorio Permanente Giovani- Editori, che da diversi anni riunisce i grandi leader del mondo dell’hi-tech della Silicon Valley e non solo. I nostri studenti hanno così avuto, in passato, l’occasione di dialogare con il presidente di Google Eric Schmidt, il fondatore di Whats App Jan Koum, il Ceo della Twenty Century Fox James Murdoch e il Ceo di Apple Tim Cook.

Diversi gli argomenti toccati dagli studenti nel corso del dibattito: la notizia della sparatoria a Thousand Oaks ha introdotto il tema delle armi nella discussione. “Sono inorridita, ritengo che sia veramente terribile che delle persone elette a livello di governo federale non rappresentino la maggioranza degli americani che vorrebbero delle leggi più severe sul controllo delle armi“, ha detto Powell Jobs, affermando che la gran parte degli statunitensi è contraria alle armi.”                           

 Dal canto suo Andrea Ceccherini, presidente dell’osservatorio Giovani-Editori, ha spiegato che “non si cresce con l’affronto, si cresce col confronto” e che “aprirsi alle ragioni dell’altro è un modo per andare più in fondo alle cose e per effettuare un vero esercizio democratico di cittadinanza“.

Alla prima giornata dedicata al ”laboratorio di democrazia” ha fatto seguito una seconda giornata dedicata al “laboratorio di arte”, sul tema “ Firenze, una città d’arte , o un’opera d’arte?” Alla difficile questione dovranno rispondere al rientro gli studenti,che sono stati guidati dai professori Gabriele Pazzi e Elisa Sanesi, attraverso un itinerario alla scoperta delle bellezze di un città che ha mantenuto inalterato il suo fascino e lo splendore dei suoi monumenti.

https://www.rainews.it/tgr/toscana/video/2018/11/tos-firenze-laureene-powell-jobs-studenti-osservatorio-giovani-editori-fe9cb04d-8607-4f5f-96d4-fbc35556267a.html